Milano, Expo 2015:noi ci siamo!!!


DSC 0636

 

 

Milano, Expo 2015: noi ci siamo!!!

 

 

Ore 5,30, siamo pronti per partire! dopo varie incertezze e perplessità eccoci pronti ad affrontare il nostro viaggio d’istruzione con gli alunni della classi terze. Milano,Expo 2015 e Siena.Il viaggio è lungo ma, si sa ,i giovani mettono allegria e anche la stanchezza e il sonno vanno via. Si pernotta a Selvino, località turistica della Val Brembana, in provincia di Bergamo. Domenica,10 maggio siamo a Milano città.

Pinacoteca

La pinacoteca di Brera ci aspetta con i suoi capolavori e con guide molto professionali che fanno appassionare anche i più refrattari all’ arte. Leonardo, Caravaggio, Mattia Preti, ci aiutano a capire quanto sia grande il genio italiano e quanto dobbiamo essere orgogliosi di essere nati in questa Terra meravigliosa che è l’Italia! E poi…la città ci aspetta con i suoi monumenti e le sue sorprese ma, il nostro pensiero è già proiettato all’indomani che…non arriva mai. La notte è ..piccola per noi….! Lunedì 11, siamo pronti, con le nostre magliette color arancio, a partire per la grande avventura. Expo, aspettaci! La scuola secondaria di I grado di Castrovillari, arriva! Quanta emozione  ad iniziare dai controlli con il  metaldetector ..e le nostre bandierine, rigorosamente arancio, che cominciavano a sventolare.

expo 2015 Il grosso serpentone di 130 alunni, s’avvia lungo il decumano su cui si affacciano tutti i padiglioni dei Paesi  del mondo. Alunni e professori ammirano l’architettura e la cura di spazi ed edifici. E’ una fantasmagoria di colori e di razze. È vero, qui ti senti cittadino del mondo intero. Il tema dell’Expo”Nutrire il pianeta, Energia per la vita” c’impone una riflessione e, perciò la nostra prima visita è al padiglione Zero ...Inizia la vita…l’uomo si nutre e, secoli dopo secoli, si arriva a….buttare il cibo…già quel mucchio di alimenti ammassati, all’ uscita, ci fa capire quanto spreco ci sia nel nostro pianeta e quante persone potrebbe sfamare ciò che noi, abitualmente, scartiamo. E adesso che si fa? Quale padiglione visitare? Ci si divide in gruppi in modo da poter soddisfare  le curiosità di tutti. E intanto il decumano è una festa continua! C’è Foody, la mascotte dell’ Expo,che intrattiene i bambini con tanta musica,canti e allegria  mentre i carretti dei gelati passano e spassano invitandoci a gustarli. LaCorea, Il Kazakistan, l’Inghilterra, la Tahilandia, il Brasile, la Francia, il Giappone, la Cina…e tanti altri ancora ma, presto, dobbiamo visitare il nostro padiglione : l’Italia! Come si fa a ritornare a Castrovillari senza aver visitato il padiglione Italia? E’ il più vasto ed il più bello. Dopo una lunga fila, eccoci nella nostra terra. Ci accolgono la sagome degli “ambasciatori italiani nel mondo”, chef, imprenditori, ballerine, artisti, che ,all’improvviso si animano e ci presentano le nostre eccellenze. Cara Italia…e se all’improvviso tu non ci fossi?!?..E’ questo l’interrogativo che ci viene posto nella seconda sala: il plastico del mondo senza l’Italia…Che tristezza e  che squallore! Una miriade di specchi ci aspetta in un’altra sala e..siamo inondati dal nostro mare … L’illusione di essere in mare è grande.. grazie alla tecnologia.  L’ora del rientro s’avvicina ma ci aspetta un’altra attrazione: l’albero della vita che si illumina ed è tutto un” OOOOOOHHHHH”, che meraviglia! Si ritorna a Selvino con la consapevolezza d’aver partecipato ad un evento culturale mondiale e con la certezza che l’ Italia farà riflettere il mondo su una grande responsabilità: trovare le soluzioni più efficaci per dare, a tutti gli uomini e alle creature della terra, del cibo sano,genuino e in quantità sufficiente per tutti.

expo 2015 -Brasile

Il nostro viaggio prosegue per Siena per, poi far ritorno a casa già, a casa, ma c’è la certezza in noi, d’aver vissuto un’esperienza indimenticabile ed unica, grazie alla nostra cara Scuola, sempre attenta ed aperta alle novità della vita.

 

Hanno accompagnato gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado di Castrovillari, per i due plessi di via Coscile (E. De Nicola) e via Roma (G. Fortunato) oltre che il Dirigente scolastico Fabio Grimaldi i professori: F. De Rose, M.A. Perciaccante, F. Magno, D. Martire, M.P. Martino, C. Bonifati, N. Ferrante, P. Coppola, M. Sirianni e G. Ramundo.  

                                                     Prof.ssa Flavia De Rose

- referente viaggi d’istruzione

 

 

 

 

Condividi con i social

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy